Cosa fare in caso di telemarketing indesiderato nonostante l'iscrizione con asterisco?

 

Contro il telemarketing indesiderato pare non si possa fare molto. Spesso si ricevono telefonate da un venditore insistente, nonostante si abbia su local.ch un'iscrizione con asterisco. Adesso l'App di local.ch per iOS e Android riconosce in anticipo le chiamate indesiderate.

In molti casi queste telefonate violano la "legge federale contro la concorrenza sleale (LCSI)". Dal 1° aprile 2012, infatti, il telemarketing indesiderato è consentito solo in due casi:
quando un numero telefonico è presente sull'elenco senza asterisco e non è inserito in alcuna lista di numeri che non desiderano essere contattati o quando si è già clienti della persona che effettua la telefonata. In quest'ultimo caso le chiamate sono autorizzate anche in presenza di un'iscrizione con l'asterisco. In tutti gli altri casi, le chiamate pubblicitarie sono vietate. Chi viola questo divieto, può essere punito con l'arresto fino a tre anni o con una sanzione amministrativa (art. 23 paragrafo 1 LCSI).

Scacco matto in tre mosse

Chi, nonostante l'iscrizione con asterisco, riceve chiamate pubblicitarie da aziende con le quali non ha alcun rapporto commerciale, può concludere la conversazione con tre frasi: "Ho un'iscrizione con asterisco, quindi questa telefonata è un reato. Io pretendo che i miei dati vengano cancellati dal suo elenco".
Chi desidera investirci un po' di tempo, può chiedere il nome della persona che sta telefonando e della sua azienda. In questo modo si ricavano altre informazioni oltre al numero che appare sul display e questo è importante se si decide di sporgere denuncia. È necessario quindi segnalare il nome alla Segreteria di stato dell'economia SECO. Cercando su Internet "presentare un reclamo a SECO", si arriva al modulo online "Presentare un reclamo per le chiamate pubblicitarie nonostante l'iscrizione con asterisco". La SECO raccoglie i reclami e querela, in caso di necessità, le aziende colpevoli.

ADESSO anche per iOS: migliore protezione contro le chiamate pubblicitarie indesiderate

Finora l'App di local.ch poteva offrire una protezione contro le chiamate pubblicitarie indesiderate da parte di aziende di telemarketing solo per i dispositivi Android. Da adesso questa funzione diventa disponibile anche per i dispositivi iOS.

Grazie ad una funzione dell'App local.ch, le telefonate in arrivo da parte di aziende di telemarketing non registrate vengono riconosciute ed indicate come tali sul display. Tali chiamate possono essere bloccate, inserendo manualmente i numeri nella rubrica. La soluzione per il sistema iOS opera attraverso una funzione che, dopo sua attivazione, scarica i numeri nella rubrica. Se arriva una chiamata da parte di una di queste aziende di telemarketing, sul display dello smartphone compare la scritta "telemarketing". Se si seleziona "bloccare", le telefonate non saranno più trasmesse. 

Come sappiamo che si tratta di telemarketing?

Molti utenti effettuano su local.ch una "call-look-up", ovvero cercano nell'elenco telefonico a chi appartiene il numero che li ha contattati (con l'App per Android tale funzione è addirittura automatica). In questo local.ch può classificare come "chiamate indesiderate" i numeri più ricercati (che non sono registrati sull'elenco telefonico).
Prima local.ch scrive "sospettiamo si tratti di telemarketing". Se un certo numero viene cercato spesso, viene verificato, attraverso delle speciali ricerche, che si tratti davvero di telemarketing e viene inserito quindi tra i "numeri verificati".

Per l'iscrizione con asterisco su local.ch, ovviamente gratuita, cliccare qui.

 

Autore: Gregor Faust

Gregor Faust è specialista in comunicazione. Nato a Basilea, ha studiato giurisprudenza, anche se la sua vera passione erano le lingue più che gli articoli di legge. Dopo aver assolto un praticantato come redattore pubblicitario, opera nell'ambito della comunicazione mettendo il suo lavoro a servizio di agenzie prestigiose e clienti. In qualità di Referente Ufficio stampa e Vicedirettore Comunicazione Gregor Faust ha lavorato tra l'altro per local.ch e search.ch.

Seguiteci:
Pubblicato: 15. Marzo 2016